Rete nazionale giovani aree interne: oggi il primo incontro

Si riuniscono oggi, in modalità virtuale, i referenti che comporranno le Rete Nazionale dei Giovani delle Aree Interne.
È la nuova struttura di coordinamento delle AI, promossa dall’Officina Giovani Aree Interne, la cui costituzione è partita lo scorso 1 febbraio attraverso una call aperta a tutti.

L’appuntamento ha l’obiettivo di designare ufficialmente, fra le 64 candidature pervenute a febbraio scorso, i Referenti regionali che coordineranno i gruppi territoriali. Si tratta giovani indicati dai candidati stessi che nelle scorse settimane si sono riuniti, a livello regionale, per definire quanti Referenti fossero necessari per ogni territorio e chi, fra loro, fosse più idoneo per ricoprire questo ruolo per il quale è prevista comunque una rotazione semestrale.

Durante questo primo appuntamento la Rete presenta anche i diversi gruppi locali e condivide i processi di partecipazione portati avanti, fino ad oggi in ciascuna regione.

Un’occasione per scambiarsi priorità ed esigenze specifiche e condividere le linee guida che faciliteranno il lavoro dei referenti territoriali all’interno dei vari gruppi.

I gruppi territoriali si occuperanno di trasferire sul territorio le 15 proposte di policy elaborate a livello nazionale e di raccogliere suggerimenti e nuove idee. Inoltre, avranno il compito di analizzare e mappare le giovani realtà locali per allargare il più possibile la partecipazione, costruire un dialogo con le istituzioni locali, e attivare progetti e proposte sia territoriali che trans-regionali.