Officine Coesione agli Strati della Cultura di ARCI

Anche Officine Coesione, il progetto finanziato dal Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 ha preso parte a Strati della Cultura, il momento di confronto di Arci con il mondo delle istituzioni, della politica e della cultura sulle proprie proposte di promozione culturale.

L’edizione 2021, che si tiene in questi giorni, dal 2 al 4 dicembre, focalizza l’attenzione su temi che saranno centrali per un rilancio di vari settori come il non profit culturale, i circoli associativi, e la rigenerazione urbana.

Proprio nel contesto della rivitalizzazione delle città e del territorio è intervenuto il progetto OC, attraverso l’esperienza delle Officine SNAI, all’interno del panel sulle periferie e le aree interne.

Le Officine partenariali sperimentali sono gruppi di lavoro focalizzati su temi specifici di carattere strategico individuati dal territorio come prioritari. In questo contesto le Officine partenariali sperimentali SNAI, in particolare, costituiscono uno spazio di lavoro a supporto del Comitato Tecnico Aree Interne (CTAI), nato per accompagnare la costituzione e la legittimazione di una rete di soggetti che possano rappresentare partner di riferimento per la presentazione di proposte di policy su ambiente, giovani e partecipazione all’interno dei loro territori.

Strati della Cultura è un progetto dell’Arci Emilia Romagna, realizzato con Arci Nazionale, Ucca (Unione dei Circoli Cinematografici dell’Arci), Arci Parma e con il sostegno della Regione Emilia Romagna – Assessorato alla Cultura.