Governance

L’Agenzia per la Coesione Territoriale promuove lo sviluppo economico e la coesione al fine di eliminare il divario territoriale all’interno del Paese e rafforzare la capacità amministrativa della PA, un’azione che porta avanti rispondendo ai fabbisogni di sviluppo dei territori per creare condizioni strutturali utili al miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

L’Agenzia, Autorità di Gestione del Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, è beneficiario del Progetto Officine Coesione: lo indirizza e lo co-conduce insieme al proprio Partenariato attraverso il Laboratorio Permanente sul Partenariato.

Il Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale è uno degli strumenti della politica di coesione 2014-2020 finanziati dall’Unione europea attraverso i Fondi Strutturali e di Investimento Europei – Fondi SIE.

Rappresenta il principale strumento per attuare le priorità strategiche in materia di rafforzamento e innovazione della Pubblica Amministrazione concordate tra l’Italia e la Commissione europea e contenute nell’Accordo di Partenariato 2014-2020.

Il PON Governance finanzia interventi che accompagnano e implementano le misure di riforma della PA fissate a livello nazionale e, attraverso la sua strategia d’intervento, concorre al raggiungimento degli obiettivi di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva definiti da Europa 2020.
I due “pilastri” della strategia d’intervento del Programma, modernizzazione del sistema amministrativo nazionale e capacità delle PA di essere efficienti ed efficaci nell’attuare le politiche di sviluppo e gli investimenti pubblici, si declinano operativamente in 4 Assi prioritari.
In particolare l’Asse 3 – Rafforzamento della governance multilivello nei programmi di investimento pubblico – investe nella cooperazione tra PA, nel coinvolgimento del partenariato nelle fasi di pianificazione e attuazione dei programmi di investimento pubblico, e nel sostegno ai processi di riforma dell’amministrazione territoriale.

È in questo contesto, nell’Azione 3.1.3, che trova spazio il Progetto Officine Coesione, laddove sostiene il partenariato come strumento che consente di rafforzare l’impegno collettivo e il senso di appropriazione nei riguardi non solo delle politiche dell’UE, ma di tutte le politiche di investimento pubblico.

Asse 1-2

Riguarda la modernizzazione del sistema amministrativo nazionale e comprende azioni relative al complesso degli aspetti che definiscono il concetto di capacità istituzionale e che incidono sulla qualità delle prestazioni della PA.

Asse 13

Riguarda la capacità delle PA di essere efficienti ed efficaci nell’attuare le politiche di sviluppo e gli investimenti pubblici attraverso un migliore coordinamento tra tutti i livelli di governo coinvolti e forme di cooperazione istituzionale.

Asse 1-2

È relativo ad azioni di Assistenza Tecnica.

Il Laboratorio permanente sul partenariato, promosso dal Programma Operativo Nazionale Governance e Capacità Istituzionale, è un tavolo permanente composto da rappresentanti del Partenariato socio economico di tutti i Programmi Operativi FSE, FESR 2014-2020 presenti sul territorio nazionale.

Società del Ministero dell’Economia e delle Finanze, svolge attività di assistenza e supporto all’analisi, programmazione, attuazione e valutazione di politiche pubbliche per lo sviluppo, in qualità di in house delle Amministrazioni Centrali dello Stato. La Società supporta, inoltre, le Amministrazioni centrali e le Agenzie pubbliche nazionali nella realizzazione di progetti pilota di capacity building per lo sviluppo territoriale, anche nell’ambito di programmi di cooperazione interregionale e transnazionale.

Per il Progetto OC la Società supporta l’Agenzia per la Coesione Territoriale con un’azione di assistenza specialistica, tecnica e operativa, nell’ambito della Convenzione “Officine Coesione – Laboratorio per l’attuazione del Codice Europeo di condotta sul Partenariato” e opera come Soggetto attuatore del Progetto attraverso una rete di esperti, il Team Oc.

Le attività di Studiare Sviluppo prevedono 5 linee di intervento:

Costruzione partecipata tra tutte le AdG di un repertorio di modalità organizzative di attivazione di partenariati e gestione delle relazioni tra livelli di governo, in tutte le fasi del ciclo di programmazione, per migliorare l’efficienza e l’efficacia dei programmi attuali e futuri.

Costruzione dell’Osservatorio sul partenariato per la conoscenza e il monitoraggio delle modalità di istituzione e organizzazione dei partenariati e dei metodi e strumenti per il funzionamento, la preparazione, l’attuazione, il monitoraggio e la valutazione delle politiche e dei programmi.

Supporto allo Stato italiano nella organizzazione e nella gestione dei processi di coinvolgimento dei partner per la preparazione e il successivo accompagnamento della Programmazione 2021-2027.

Supporto ai soggetti coinvolti nel sistema di azione dell’AP 2021-2027 a raccordarsi nelle rispettive strategie di coinvolgimento dei partner nella preparazione dei programmi e a rafforzare le competenze di partner a partecipare al processo 2021-2027.

Supporto tecnico metodologico personalizzato alle Amministrazioni e ai rispettivi partenariati territoriali nell’attuazione, monitoraggio e valutazione di interventi AP 2014-2020 che prevedono esercizio di governance multilivello e strategie partenariali.

Nell’ambito della Convezione sono previste, inoltre, 3 linee di intervento trasversale riferite alle attività di:

Direzione e Coordinamento

Comunicazione

Monitoraggio e Valutazione